Cambiare il pavimento: guida pratica per migliorare lo stile di casa

Quando si pensa di cambiare look alla propria casa una delle prime cose su cui si vuole intervenire è il pavimento. Spesso l’operazione spaventa perché si pensa di dover per forza demolire il vecchio pavimento per poterlo sostituire ma ci si sbaglia.

  • Quando conviene cambiare il pavimento? o quando si può semplicemente rilevigare?
  • Quali pavimenti si possono scegliere ?
  • Si può posare senza togliere il vecchio pavimento? e se ho il riscaldamento a pavimento?

 

Pavimento in rovere olio Arezzo con travi in legno per un look sofisticato e moderno

Queste insieme ad altre mille domande sono le richieste che ogni cliente si pone quando acquista casa o vuole ristrutturare quella in cui vive.

Quando conviene cambiare il pavimento? o quando si può semplicemente rilevigare?

I motivi principali per sostituire un pavimento sono 3:

  1. il pavimento è vecchio e non è possibile intervenire in altro modo.
  2. in casa si devono fare dei lavori di aggiornamento delle tubature piuttosto ingenti e quindi non posso ricorrere al classico taglia cuci (in questo caso sui pavimenti in legno si interviene sulla zona danneggiata andando a sostituire solo alcune doghe e rilevigando il pavimento).
  3. per motivi estetici

Ovviamente sono tutte buone ragioni per cambiare il pavimento e rendere più moderno l’interno ambiente. Sostituire il rivestimento può essere fatto ricoprendo il pavimento esistente oppure smantellando quello precedente e installandone uno nuovo.

Se invece il formato del parquet e anche la sua geometria di posa aggrada le vostra scelta estetica ma è rovinato, con pezzi che si sollevano può essere lamato (quindi portato al grezzo) e poi finito con la finitura che più vi piace. Anche in questo caso ci sono i pro e i contro dell’intervento vediamoli insieme:

  1. L’intera superficie della stanza deve essere sgombra da mobili per non avere segni se doveste decidere di spostare i mobili in futuro
  2. Si può scegliere se cambiare il colore e il tipo di finitura. Una volta che il pavimento è stato rilevigato si può modificare a piacere!
  3. E’ possibile restaurare il pavimento riportandolo alla sua antica bellezza

La scelta di levigare il pavimento è molto utilizzata negli appartamenti di Milano dove la posa a spina di pesce è la predominante e ancora molto attuale.

Restauro di un pavimento d’epoca a Milano

Quali pavimenti si possono scegliere?

Ci sono tantissimi materiali tra cui scegliere quando si sostituiscono i pavimenti. I principali sono il legno e il PVC. Vediamo insieme le differenze e i pregi di questi due materiali.

 

Legno

Pavimento in plance di rovere posato a correre

Se la vostra scelta ricade sui pavimenti in legno ci sono alcune cose che bisogna prendere in considerazione:

Il parquet ha uno spessore che varia dai 10 ai 20 mm e i più usati sono il 13 mm e il 15 mm che conferiscono una maggiore stabilità al vostro pavimento. Questo può comportare vincoli di spessore nel caso si voglia rivestire il pavimento esistente con uno nuovo. In questo caso si deve considerare lo spessore per alzare/tagliare i serramenti e le porte e, se sono presenti arredi su misura, il centimetro a volte può fare la differenza.

Diverso è il caso del rifacimento del massetto. Infatti la scelta del legno se il massetto risulta pulito, smantellando il vecchio pavimento, può essere tra le più varie. In questo modo si può scegliere una nuova essenza, una nuova tipologia di posa e una nuova colorazione. Attenzione: se si eseguono interventi ingenti e viene rifatto il massetto è obbligatorio rifare il ciclo termico.

Nuove geometrie di posa: il rombo!

PVC

Il pvc presenta diversi vantaggi, per questo motivo, è sempre più preso in considerazione da chi sta rimodernando casa.

Come prima cosa il pvc, a differenza del legno, ha uno spessore inferiore. Infatti varia dai 3 mm ai 10 mm di spessore. Questo permette, quando si utilizza il pvc da 5 mm o da 3 mm, di non dover intervenire sui serramenti e sulle porte.

Inoltre il costo del pvc è inferiore rispetto a quello del parquet. Ovviamente la matericità dettata da un vero pavimento in legno è diversa da quella di un pavimento in vinile ma negli ultimi anni questi pavimenti sono sviluppati in modo tale da assomigliare il più possibile al legno o alla pietra.

Paninficio a Bergamo che ha scelto il pvc per cambiare look

Uno dei motivi principali che spinge molti clienti a scegliere il pvc per rivestire un pavimento esistente è l’abbattimento acustico. In questo caso è importante scegliere un materiale che abbia integrata la materassina in modo da ridurre il rumore di calpestio e quello di ambiente.

Si può posare il nuovo pavimento senza togliere quello esistente? con il riscaldamento a pavimento?

Queste sono le due domande che ci vengono poste più spesso. La risposta, come avete intuito, è assolutamente si!

Si devono utilizzare alcuni accorgimenti per la buona riuscita di questa operazione:

  • Incollando il nuovo parquet sopra a delle piastrelle è importantissimo trattare le piastrelle con un promotore di adesione che permetterà il corretto incollaggio e impedirà quindi poi problemi
  • Se si sceglie la posa di un pavimento flottante, per mantenere il pavimento sottostante o per realizzare un intervento meno invasivo, è importante scegliere la materassina giusta da porre tra i due pavimenti

Per quanto riguarda il riscaldamento a pavimento è importante capire quale materiale vado a rivestire e quale verrà utilizzato per rivestirlo. Nel caso del legno noi consigliamo di incollare il nuovo pavimento. In questo modo la colla aiuterà a trasmettere meglio il calore. Mentre per il PVC è possibile la posa flottante grazie allo spessore ridotto del prodotto.

Pavimento Trapa spina pesce in noce europeo

Contatti

E-mail: info@ilparquetonline.com
Telefono: 035 618329
Cellulare: 329 2981421

Contact

Telephone 035 618329
Mobile 329 2981421
Mr Colombari Giovanni
Mobile 348 2619853

How To Find Us

V. Vittorio Veneto, 1023
24030 PRESEZZO (BG)

Showroom
V. Donizetti, 109
BREMBATE DI SOPRA (BG)

}

OPENING HOURS

From Monday to Friday:
9:00 am - 5:00 pm

Saturday is received by appointment
Sunday: Closed